Rene Interview

Intervista a René Schudel

Cucinare senza sprechi non è mai stato così gustoso. 

René, insieme a Lidl, hai dato vita a «Zero foodwaste kitchen». Cosa dobbiamo aspettarci?
Zero foodwaste kitchen è una raccolta di oltre 100 ricette, pensate per aiutare a evitare gli sprechi alimentari nella realtà domestica. Cucinare in questo modo non è assolutamente complicato, al contrario è semplice e davvero gustoso! 

Come ti è venuta questa idea?
È un tema che mi sta a cuore da molto tempo e che affiora spontaneamente quando si trattano gli alimenti per professione.  Tuttavia nella realtà domestica e nell’opinione pubblica ha ricevuto finora poca attenzione. Con Zero foodwaste kitchen vogliamo ora cambiare questa situazione.

Le persone in Svizzera sono ben predisposte verso questa tematica?
Credo che ora vi prestino maggiore attenzione rispetto al passato e che di conseguenza vi sia interesse nell'argomento: anche il numero di App disponibili è in aumento, capita di trovare "cibo del giorno prima" nei bar o nei locali, frigoriferi in condivisione e così via. Affinché questo tema sia vissuto anche nelle famiglie, ho voluto percorrere una strada differente: dimostrando che una cucina senza sprechi può essere assolutamente gustosa. E chi sperimenterà le ricette lo proverà in prima persona!

Non si tratta dunque di un'ennesima raccolta di ricette già viste migliaia di volte?
Niente affatto. Molte proposte nella raccolta di ricette hanno certamente esigenze più elevate, per quanto concerne la scelta degli ingredienti oppure lo speciale metodo di preparazione. Zero Foodwaste Kitchen segue invece un'altra linea: non si tratta di preparazioni sofisticate, ma di prendere quegli alimenti che sono presenti quasi sempre in ogni cucina domestica in Svizzera e trasformarli in piatti semplici e gustosi.
 Ecco perché non sono presenti ricette che hanno tra gli ingredienti l’aragosta o la papaia.

Da dove vengono le ricette? Le avevi già a disposizione in quanto cuoco?
No, in realtà sono state tutte sviluppate proprio per questa collezione: abbiamo esaminato quali prodotti alimentari vengono spesso sprecati in Svizzera.
 Abbiamo poi pensato come poter combinare questi ingredienti in modo semplice e al contempo interessante. Questa è stata la ricetta per le ricette, per così dire (ride)! Seriamente: anche la ricetta migliore non serve a nulla se è eccessivamente elaborata. Vogliamo che le persone non incontrino difficoltà nel cucinare!

E quali saranno i passi successivi? Zero foodwaste kitchen è un progetto unico?
In un primo momento si tratta di vedere se e come le persone accolgono il progetto. E soprattutto, se apprezzeranno le pietanze come è stato per noi! In ogni caso, l'obiettivo è sicuramente quello di arricchire presto Zero foodwaste kitchen con molte altre ricette e con esse, se possibile, coinvolgere il maggior numero di ingredienti possibile. Lidl Svizzera sta già facendo molto contro lo spreco alimentare e con Zero foodwaste kitchen offriamo a tutti una grandiosa opportunità per affrontare questa tematica nella propria cucina. Naturalmente vi sono anche ulteriori idee e progetti, perché il tema dello spreco alimentare può e deve essere esaminato da più prospettive. Tutti sono chiamati in causa, non solo gli chef.

René, grazie per la chiacchierata.